Hcb contro Bonazza e maschere di Hitler, ma Knoll sostiene la SVP

Hcb contro Bonazza e maschere di Hitler, ma Knoll sostiene la SVP

Bolzano, 6 gennaio – Continua il botta e risposta tra il consigliere di CasaPound Andrea Bonazza e la società dell’Hockey Club Bolzano. Al centro della disputa una foto postata su instagramm dal consigliere, scattata ad Halloween e che lo ritraeva insieme ad un uomo con la maschera di Adolf Hitler. Sarebbe passata per la classica goliardata di Bonazza se non fosse che l’Alto Adige ha poi pubblicato la foto sul quotidiano, montando un non-caso mediatico, finito anche su il Fatto Quotidiano, e che la società dell’HCB ha preso le distanze dal gesto diffidando il consigliere dall’accostare la politica alla squadra biancorossa.

(Foto: articolo Alto Adige)

A scaldare gli animi dei piani alti del Palaonda, il commento alla foto scritto dallo stesso Bonazza: “era il capodanno del 1933, lui mi spiegava che avrebbe conquistato l’Europa con la guerra, io risposi che a Bolzano stava nascendo uno squadrone di hockey che avrebbe conquistato anche lui”. Una chiara battuta sportiva, lanciata in occasione del 85mo anniversario della compagine del capoluogo altoatesino, tra l’altro non minimamente celebrato dal Club biancorosso, che ha però portato la società di via Galvani a fare il gioco dell’ignoto giornalista autore dell’articolo. “Il nome della società non devono venire abbinate a tematiche come quella del nazismo o di Hitler – comunica in nota la dirigenza dei Foxes – cercheremo di lasciare fuori dallo stadio ideologie e politica”.

Bonazza però, in trasferta dallo stadio di Innsbruck, con un nuovo post condiviso sia sul suo profilo instagramm che sulla sua pagina politica, ha ricordato quando alle scorse elezioni provinciali di ottobre il direttore generale dell’Hcb, Dieter Knoll, aveva sostenuto pubblicamente il Landeshauptmann dell’SVP Arno Kompatscher, schierandosi politicamente con il partito della stella alpina. In questi casi si potrebbe tranquillamente dire “chi è senza peccato scagli la prima pietra” ma, mentre Bonazza si è fatto immortalare goliardicamente in posa accanto ad un uomo in maschera, Knoll e Kompatcher avevano invece pubblicato una foto in carne ed ossa dal chiaro contenuto propagandistico e elettorale.

E intanto l’ANPI ha annunciato l’ennesimo esposto in Procura contro l’esponente di CasaPound per la sua foto in compagnia di una maschera di gomma…

Qualcuno salvi l’Alto Adige, la politica e la stampa da questo noioso politicamente corretto.

Picchio Romano

Fonte: Hcb contro Bonazza e maschere di Hitler, ma Knoll sostiene la SVP