Teatri in via Nazionale a Roma

Teatri in via Nazionale a Roma

Roma è una città d’arte, di cultura e di spettacoli; numerosi sono i teatri che vi si trovano per soddisfare amanti del teatro di diversi generi e stili. Tra i teatri di Roma più importanti e storici bisogna citare sicuramente il Teatro dell’Opera e il Teatro Eliseo ed entrambi si trovano nei pressi di una delle arterie romane più vivaci e trafficare della capitale: Via Nazionale. Se, quindi, avete prenotato uno spettacolo presso uno di questi teatri storici, la scelta ideale per un comodo soggiorno è un hotel in Via Nazionale a Roma per godervi a pieno anche la città, considerando la posizione strategica e la facilità di essere raggiunta.

Il teatro Eliseo in Via Nazionale a Roma

Anche se è tra i teatri più “giovani” della capitale, l’Eliseo ha una storia lunga e intensa. Il Teatro – diviso in due sale distaccate, rispettivamente al civico 183 e 183E di Via Nazionale con il nome di Piccolo e Grande Eliseo – viene edificato nella primavera del 1900 con il nome di Arena Nazionale, una struttura in legno interamente dedicata al varietà. Nel tempo subisce diversi interventi di ristrutturazione fino all’ultimo del 2014 quando rimane inattivo per un anno prima di riaprire le porte nel 2015 sotto la direzione artistica di Luca Barbareschi.

Nel 1910, il teatro viene costruito in muratura e inaugurato il 24 settembre con il nome di Teatro Apollo con una programmazione tipica di inizio secolo (operette e varietà); già nel 1912 viene suddiviso in due sale distaccate e gestite separatamente: l’attuale “Piccolo Eliseo” con 265 posti diventa Sala Apollo, una sorta di café chantant, mentre il resto del Teatro (760 posti) diventa Teatro Cines per spettacoli cinematografici.

L’insegna definitiva che conosciamo fino ai giorni nostri arriva nel maggio 1918, quando il Teatro viene ribattezzato Eliseo da Prosperi, vincitore di un concorso indetto per il cambiamento del nome. La gestione viene affidata a Mentore Clerici. Nel 1935 si costituisce la prima Compagnia di Spettacoli Eliseo dove Anna Magnani figura come nome principale. Nel 1938, il nuovo direttore del Teatro è Vincenzo Torraca e lo sarà per circa 40 anni.

Il Teatro Eliseo, da allora, si pone come il palcoscenico per il miglior teatro italiano; hanno calcato le sue scene attori e registi del calibro di Ettore Petrolini, Totò, Macario, Emma Grammatica, Paola Borboni, la Compagnia dei “De Filippo” (Titina, Peppino ed Eduardo che lo eleggerà suo unico teatro per gli spettacoli a Roma), Gino Cervi, Paolo Stoppa, Aroldo Tieri, Mastroianni, Gassman, Ugo Tognazzi, Monica Vitti, Mariangela Melato, Giorgio Albertazzi, Strehler, Luchino Visconti, Zeffirelli e tutti i migliori attori e registi italiani passati e presenti.

Il Teatro Eliseo è oggi il simbolo del’attività culturale a Roma e oltre agli spettacoli di prosa e teatro, mette a disposizione i suoi spazi per concerti, dibattiti, mostre, incontri, presentazioni, convegni; inoltre c’è un lounge bar e un ristorante aperti a tutti fin dalla mattina.

Il Teatro Costanzi o Teatro dell’Opera a Roma

Leggermente distaccato da Via Nazionale, prendendo su per via Torino, ci si imbatte in Piazza Beniamino Gigli, 7 dove sorge il monumentale Teatro dell’Opera di Roma edificato nel 1879 per volontà di Domenico Costanzi di cui portò il nome dal 1926, quando il teatro fu acquistato dal Governatore di Roma. Costanzi era un imprenditore edile che affidò la realizzazione del teatro ad Achille Sfondrini, un architetto di Milano specializzato nella costruzione e restauro di teatri. La capienza originaria del teatro è di 2212 posti disposti a ferro di cavallo per un risultato acustico d’eccellenza. Inaugurato il 27 novembre 1880, l’Opera esordì con la “Semiramide”di Rossini e da allora, il teatro ha ospitato i maggiori interpreti di opera del mondo, nonché le prime delle opere più famose dalla “Cavalleria Rusticana” di Mascagni alla “Tosca” di Puccini. Con l’avvento della Repubblica, il teatro Costanzi prese definitivamente il nome di Teatro dell’Opera e nel 1958 fu completamente ristrutturato.

Se alloggiate al Floris Hotel, allora, quale occasione migliore per trascorrere una serata emozionante a teatro e non certo un teatro qualunque, c’è solo l’imbarazzo della scelta tra la prestigiosa Opera e il ricco programma dell’Eliseo!