Cosa mangiare prima di un’immersione

Il mondo della subacquea e delle immersioni conta in Italia da nord a sud un gran numero di appassionato. Come sapete, per dedicarsi alle immersioni è necessario frequentare degli appositi corsi di formazione, che consento di imparare come immergersi in acque più o meno profonde in sicurezza ed in piena consapevolezza. Le cose da sapere sono tante, ed oggi insieme agli istruttori di Life Academy che propone corsi per Sub a Udine vedremo cosa mangiare prima di un’immersione.

L’attività subacquea è comunque un’attività sportiva e quindi richiede un consumo calorico. Ci sono dei rischi nel mangiare pima di immergersi? E quanto tempo prima dovremmo mangiare?

Molti sub evitano di fare colazione al mattino in modo tale da essere più leggeri e scattanti, ciò tuttavia via si rivela un errore. Durante un’immersione infatti il nostro organismo brucia molte calorie per mantenere il corpo caldo. Non solo: sott’acqua il movimento richiede maggiore sforzo fisico. Al fine quindi di garantire una corretta funzione dei muscoli e ricostruire le masse muscolare è opportuno quindi magiare cibi proteici.

La colazione sarà quindi leggera e composta da cereali, frutta, pane tostato, yogurt o uova. Questi tipi di alimenti danno un alto contributo energetico con un contributo energetica capace di trasformarsi rapidamente in energia. Non esageriamo però con le dosi di proteine onde incorrere nel rischio di disidratazione. Il quantitativo di proteine giornaliere deve infatti essere di 0,8 grammi per kilogrammo di peso.  La colazione quindi deve essere in grado di sostenerci ma senza eccedere. Se eccediamo i più deboli di stomaco potrebbero accusare dei malesseri.

È molto importante anche assumere liquidi: acqua in quantità e se vogliamo succhi di frutta. Attenzione al succo di arancia se avete lo stomaco delicato e siete sensibili ai cibi ed alle bevande acide. Evitate anche i cosiddetti energy drink per sportivi in quanto particolarmente ricchi di zuccheri, calorie e Sali non necessari. Anche le bevande alcoliche ed il caffè vanno limitate al massimo poiché hanno effetti diuretici e possono favorire la disidratazione. Anche il latte sarebbe da evitare poiché richiede una digestione lunga se assunto con cibi solidi.

È possibile concedersi uno snack tra un’immersione e l’altra ma assicurandosi di mangiare non prima di 2 ore dall’immersione in modo da avere il tempo di digerire. Questi snacks possono essere una banana, una barretta energetica, un frutto o uno yogurt. La banana è l’ideale perché ricca di potassio, un minerale molto consigliato a chi fa sport.